Essa mostra che lecografia della colonna cervicale

Iccs: terapia del dolore, risposta a un bisogno concreto

Dolore nel giunto sotto il ginocchio

Raggi X. Per produrre raggi X occorre: una sorgente di elettroni, una forza che li acceleri e un bersaglio che li freni. Il tubo di Coolidge unampolla di vetro in cui creato il vuoto ed internamente composto da una spiralina di tungsteno catodo portata allincandescenza per effetto termoelettrico Edison che libera elettroni, che vengono accelerati in linea retta da Essa mostra che lecografia della colonna cervicale d.

Questi raggi X possono essere distinti in raggi di frenamento con distribuzione dello spettro continua, e raggi caratteristici degli atomi dellanodo rame o tungsteno che hanno uno spettro discontinuo.

Si pu quindi modellare il fascio di raggi X a seconda delle esigenze aumentando lintensit di corrente che passa nella spiralina maggior flusso di raggi X o aumentando la d. Propriet dei raggi X: 1. La probabilit di interazione con la materia tanto minore quanto maggiore lenergia fotonica. La probabilit di interazione con la materia tanto maggiore quanto maggiore lo strato di materia attraversato.

La probabilit di interazione con la materia dipende dal numero atomico medio del tessuto. Allatto dellinterazione con la materia cedono energia inducendo ionizzazioni ed eccitazioni. Inducono fluorescenza in Essa mostra che lecografia della colonna cervicale materiali e sono in grado di impressionare le pellicole fotografiche.

I tre meccanismi fondamentali di interazione nei tessuti biologici dei raggi X di energia corrispondente a quella usata in radio diagnostica sono: effetto fotoelettrico il principaleeffetto Compton, creazione di coppia. I rischi nelluso dei raggi: possono dare un danno somatico, danno genetico trasmesso alla progenie e danno in gravidanza molto sensibile il feto tra 15 giorno e 7 settimana, periodo dellorganogenesi: esiste la regola dei 10 Essa mostra che lecografia della colonna cervicale.

Se accidentalmente una donna esposta a raggi X si decide di interrompere la gravidanza se ha assorbito pi di mSv di radiazioni. A livelli di dose di radiazione in gioco in radiodiagnostica, gli unici tipi di danno somatico che hanno una certa probabilit di evenienza sono linduzione di una leucemia o di un tumore maligno. Questi eventi sono del tipo tutto o nulla, nel senso che si manifestano con la piena intensit espressiva o non si manifestano affatto. Immagini radiologiche tradizionali.

I raggi X raccolgono informazioni attraversate e bisogna considerare: sulle strutture. Fascio incidente: caratterizzato dal fatto che in ogni suo punto il flusso di raggi X costante omogeneola sua propagazione genera un cono nello spazio e quindi limmagine radiologica pu essere ingrandita e.

Oggetto esposto: pu essere considerato composto da infiniti piani sovrapposti, ortogonalmente disposti rispetto alla direzione di propagazione del fascio incidente. Lassorbimento di raggi X funzione del numero atomico medio e della densit elettronica. Fascio emergente: il flusso disomogeneo perch c stata rimozione di raggi X e reca limmagine formatasi Essa mostra che lecografia della colonna cervicale seguito della rimozione dei fotoni da parte di tutte le strutture incontrate.

Un vuoto analogo si creer anche per leffetto compton, ma il fotone diffuso, se non verr eliminato con qualche accorgimento, andr ad aggiungersi, nel fascio emergente, con traiettoria obliqua rispetto a quella originaria, in punti non di sua competenza, inducendo una distorsione di fedelt dellimmagine primaria.

Locchio umano non vede i raggi X e quindi sono necessari dei metodi di visualizzazione: radioscopia e radiografia. La radioscopia tradizionale sfrutta il fenomeno della fluorescenza: lenergia dei fotoni X, assorbita da opportuni materiali detti fosfri come platinocianuro di bariocommutata in energia di fotoni luminosi.

Quindi uno schermo fluorescente per radioscopia formato da uno strato di cristalli di fosfro a sua volta ricoperto da vetro contenente piombo per proteggere losservatore; limmagine va osservata in ambiente buio.

Come si vedono le immagini radioscopiche? Losso nero e laria bianca. Questo perch losso assorbe molti raggi X mentre i gas quasi nulla e sullo schermo ci sar massima fluorescenza per i fotoni che hanno passato laria e pochi per quelli che hanno passato losso. Si osservano immagini esattamente inverse alla radiografia. Oggigiorno possibile sfruttare levoluzione tecnica della radioscopia con intensificatore di luminosit che permette di osservare anche in condizioni diurne.

I principali difetti della radioscopia tradizionale sono: immagine assai tenue che induce ad una visione crepuscolare con Essa mostra che lecografia della colonna cervicale di preadattamento dellocchio al buio, risoluzione bassa, dose di radiazione elevata al paziente e dose di radiazione non trascurabile al radiologo. La radiografia tradizionale sfrutta la capacit dei raggi X di impressionare le pellicole fotografiche.

La parte sensibile della pellicola formata da cristalli di bromuro dargento su acetato di cellulosa: per effetto dei raggi X lAgBr si decompone liberando argento metallico opaco alla luce e produce quindi una immagine latente che viene poi sviluppata. Per potenziare il fenomeno risparmiando al paziente radiazioni si pu inserire la pellicola radiografica tra due schermi fluorescenti metodo radioscopico con ossisolfuro di gadolinio che potenziano e rinforzano la pellicola.

Lo sviluppo della pellicola consiste nella riduzione completa dellAgBr che ha interagito con i raggi X conferendo un intenso colore nero e poi fissaggio per solubilizzazione dellAgBr residuo: la pellicola fotografica cos annerita laddove molti fotoni hanno colpito la pellicola e quindi hanno attraversato il corpo, come per laria e quasi trasparente laddove pochi fotoni hanno colpito la pellicola come per losso.

Per migliorare limmagine occorre ricordare che preferibile una grande distanza focale riduce lingrandimento proiettivoun basso tempo di esposizione riduce la sfumatura cinetica e luso di una griglia antidiffusione che riveli solo i fotoni perpendicolari e non quelli obliqui generati per effetto Compton.

La riproduzione tonale in radiografia inversa a quella radioscopica. Oggi giorno molto importanti sono diventate le tecniche digitali, che rendono possibili molteplici elaborazioni delle immagini radiologiche e la semplicit organizzativa e gestionale.

Parametri delle immagini digitali sono il voxel elemento unitario di volume corporeo deciso dalloperatore e il pixel elemento unitario dellimmagine digitale dove la gradazione di grigi uniforme ; limmagine digitale quindi rappresentata da una matrice numerica. La risoluzione spaziale di unimmagine digitale in rapporto inverso alla dimensione del pixel: quanto pi piccolo questo e tanto maggiore la risoluzione.

Si definisce profondit del pixel il numero di bit utilizzati per rappresentare i possibili valori della variabile in oggetto scala di grigi. Tutti i sistemi digitali utilizzano sempre raggi X, e sono costituiti da: tubo da raggi X, sistema di rivelazione che converte i raggi X in unenergia pi gestibilesistema di registrazione e sistema informatico di visualizzazione e archiviazione.

In Essa mostra che lecografia della colonna cervicale convenzionale la pellicola svolge simultaneamente la funzione di rilevatore e di visualizzatore mentre nella radiologia digitale le due funzioni vengono separate. La radiografia moderna con tecniche digitali si basa su due importanti varianti: Radiografia computerizzata CR : una modalit di ricostruzione di immagini radiografiche digitali che utilizza un sistema passivo a cassette mobili. La parte sensibile costituita da un sottile strato di fosfro flurobromuro di bario attivato con europio contenuta in una cassetta di alluminio; i raggi X inducono alterazioni del Essa mostra che lecografia della colonna cervicale cristallino del fosfro con immagini che rimangono intrappolate.

La cassetta inserita nel lettore di immagini che legge con un fascio laser e poi la piastra viene quindi risettata mediante esposizione a luce di sodio ad alta intensit.

Radiografia digitale DR : una modalit di acquisizione diretta che non fa uso di cassette radiografiche poich il detettore in grado di convertire lenergia dei fotoni X in Essa mostra che lecografia della colonna cervicale digitale grazie al silicio o selenio amorfo utilizzando condensatori che convertono lenergia luminosa direttamente in segnale elettrico e quindi digitale. Fattori che influenzano la qualit dellimmagine radiologica: - la dimensione della macchina focale del tubo da raggi X si ripercuote sulla definizione di ciascun punto delloggetto attraverso linduzione di un effetto penombra - laumento della distanza focale contribuisce simultaneamente a ridurre lingrandimento proiettivo e lo stesso effetto penombra con conseguente miglioramento della definizione - la griglia antidiffuzione consente leliminazione dei fotoni diffusi Essa mostra che lecografia della colonna cervicale leffetto compton lanatomia umana normale riconosce 3 piani fondamentali di riferimento: il piano sagittale rispetto al quale le strutture corporee si troveranno a sinistra o a destrail piano frontale rispetto al quale si troveranno anteriormente o posteriormente, il piano trasversale rispetto ai quali si troveranno cranialmente o caudalmente ogni proiezione radiologica il risultato di rapporti definiti tra il fascio di radiazione e i piani corporei.

Questi rapporti si definiscono incidenza. Mezzi di contrasto nella radiologia tradizionale. Lesame radiografico pu essere diretto quando si studia un organo sulla base del solo contrasto naturale tra tessuti diversi, o contrastografico quando si utilizza un mezzo di contrasto MdC per accentuare le strutture, allorquando il contrasto naturale non sia sufficiente per lacquisizione dellinformazione ricercata.

Si definiscono mdc radiologici quelle sostanze che, introdotte per vie e con modalit opportune, modificano il numero atomico medio e Essa mostra che lecografia della colonna cervicale la capacit dei tessuti di assorbire raggi X.

Prima grossa suddivisione dei mdc in radiotrasparenti e radiopachi. I mdc posso essre radiotrasparenti o radiopachi. I mdc radiotrasparenti sono in grado di diminuire il numero atomico medio; sono di solito gas anidride carbonica utilizzata nel DC del digerentemetilcellulosa o acqua in TC. Il gas prescelto deve essere completamente privo di effetti farmacologici nelle condizioni duso, non irritante, non emboligeno, rapidamente riassorbibile.

I mdc radiopachi si suddividono a loro volta in due grandi famiglie: solubili e non solubili. Lunico mdc non solubile utilizzato Essa mostra che lecografia della colonna cervicale la diagnostica del digerente il solfato di bario BaSO4 che non assorbito dalle mucose e transita liberamente fino allespulsione delle feci ed molto efficiente ma un potente irritante delle sierose peritoneali e controindicazioni assolute sono la sospetta occlusione intestinale e la sospetta perforazione in questi casi si impone luso di mezzi di contrasto iodati tipo Essa mostra che lecografia della colonna cervicale Gastrografin.

Possono essere utilizzati per via venosa, arteriosa, subaracnoidea e per lapparato digerente qualora si sospettino controindicazioni alluso del solfato di bario.

Le reazioni avverse ai mdc si suddividono in effetti di tipo A effetti collaterali e tipo B occasionali ed idiosincrasici : Effetti tipo A: sono prevedibili, dipendono dalla dose di mdc, Essa mostra che lecografia della colonna cervicale alta incidenza, evoluzione rara verso eventi di elevata gravit. Effetti tipo B: sono imprevedibili, non dipendono dalla dose, hanno bassa incidenza, tendenza ad evolvere, utilit di opportuni pretrattamenti; si manifestano quasi sempre nei primi 30 minuti.

Essi sono i pi svariati: dolore, Essa mostra che lecografia della colonna cervicale, orticaria, vomito, brividi, ipotensione, arresto cardiaco, aritmie, sincopi e molto raramente La tomografia computerizzata TC. Viene detta tomografia perch limmagine riproduce uno strato corporeo per lo pi trasversale rispetto Essa mostra che lecografia della colonna cervicale corporeo principale e computerizzata perch per la sua produzione necessario lintervento del computer che ne guida il procedimento di acquisizione e ricostruzione.

Il tomografo computerizzato la TC di 3 generazione, quelli odierni, utilizzano un fascio di raggi X a ventaglio in grado di vedere interamente la sezione corporea in studio e un insieme di detettori contrapposti, che ruotano assieme al tubo radiogeno compiendo in secondi una rotazione di e riducendo a pochi secondi il tempo di scansione. Limmagine TC costruita misurando lattenuazione di un fascio di raggi X in infinite traiettorie attraverso lo strato corporeo e determinando quindi, per via di calcolo, la componente di attenuazione avventa nei singoli voxel dello strato corporeo per poi visualizzare su monitor limmagine cos ricostruita.

Se tutti i valori fossero rappresentati risulterebbe un immagine molto appiattita e strutture aventi valori sensitometrici anche alquanto diversi non verrebbero risolte dallocchio dellosservatore il quale ha la capacit di separare circa 20 diverse gradazioni di grigio per cui si preferisce aprire una finestra definendo il valore densitometrico al quale si vuole corrisponda sul monitor il grigio medio centro della finestra e definire lintervallo di valori densitometrici al di sopra e al di sotto del valore centrale che si vuole rappresentare con le gradazioni di grigio ampiezza della finestra.

Con la TC sono inoltre possibili ricostruzioni secondo piani diversi da quello di Essa mostra che lecografia della colonna cervicale. Nonostante lalta risoluzione intrinseca di contrasto, in TC si fa largo usi di mdc opachi e trasparenti introdotti per via orale, rettale, endovenosa, endoliquorale Si possono usare mdc in genere somministrati a bolo che permettono di suddividere le scansioni in una fase arteriosa visualizzazione dei vasiparenchimatosa equilibrio, in cui lorgano acquista un contrasto pi o meno intenso definito come contrast enhancement o c.

Il vaso periferico prescelto per laccesso in genere larteria femorale la quale ha grosso calibro, facilmente palpabile, ha un buon piano di appoggio costituito dalla test del femore, non circondata da importanti plessi venosi, facilmente comprimibile al termine dellindagine.

Grande impulso arriv con la messa a punto del cateterismo selettivo secondo Seldinger : previa anestesia locale ha luogo la puntura del vaso prescelto con agocannula allinterno della quale viene introdotta una guida metallica; dopo rimozione della cannula si introduce per scorrimento sulla guida un catetere radiopaco aggiunta di solfato di bario che viene posizionato nella sede voluta.

Rimossa la guida si procede alliniezione di mdc mediante iniettore automatico programmabile e allassunzione delle immagini. Oltre alle classiche immagini radiografiche possibile sfruttare langiografia digitale sottrattiva: poich la singola immagine radioscopica posseduta in forma di matrice numerica, possibile sottrarre i valori di una matrice di base eseguita in situazione di esame diretto da quelli di matrici successive ottenute con liniezione di mdc portando ad una vera e propria sottrazione di immagini con cancellazione pi o meno completa delle strutture anatomiche presenti.

Sotto il nome di ecografie si accomunano numerose tecniche che trovano il loro fondamento nella lettura del fascio riflesso di onde sonore, che comunemente viene detto eco. Alcune tecniche forniscono immagini di sezioni corporee ecotomografiaaltre tracciati pi o meno complessi ecografia A-mode, TM-mode, Doppler, ecc.

Loro pregi principali sono lassoluta innocuit sulle strutture biologiche, la rapida realizzazione e il costo contenuto mentre principali difetti sono la necessit di interpretazione immediata e la dipendenza del risultato dalla perizia delloperatore.

Gli ultrasuoni US sono onde acustiche con frequenza superiore a 20KHz e quindi non udibili dallorecchio umano; in ecografia si utilizzano US con frequenze tra 1 e MHz. Allaumentare della frequenza degli US migliora la risoluzione spaziale lungo lasse di propagazione del fascio ma aumenta lassorbimento, si che si riduce la profondit che possibile esplorare.

Gli US vengono prodotti sfruttando la propriet di alcuni materiali di entrare in vibrazione al alta frequenza quando eccitati da impulsi elettrici cristallo piezoelettrico che oscilla come un pistone ; gli US si propagano solamente nei mezzi materiali sottoforma di onde sonore quindi di bande alternate di rarefazione e compressione delle particelle ed ogni materia caratterizzata da una certa resistenza intrinseca detta impedenza acustica.

Nei punti di passaggio tra tessuti ad impedenza acustica diversa le interfacce parte del fascio di US Essa mostra che lecografia della colonna cervicale riflessa verso il cristallo emittente e parte viene propagata ai tessuti sottostanti. Aria e osso costituiscono i due principali ostacoli alla propagazione degli US nel contesto delle strutture corporee; la presenza di aria tra trasduttore e superficie corporea impedita con linterposizione di appositi gel idrosolubili.

In ecografia sono utilizzati fasci pulsanti di US prodotti da un trasduttore sonda il cui componente fondamentale il cristallo piezoelettrico quarzo che eccitato da impulsi elettrici genera US; successivamente il cristallo posto in fase di ricezione di ascolto si Essa mostra che lecografia della colonna cervicale gli US riflessi inducono la deformazione meccanica con generazione di impulsi elettrici.

Misuro Essa mostra che lecografia della colonna cervicale tempo di andata e ritorno, calcolo la velocit e cos ricavo la distanza Modernamente gli ecografi sono formati da un trasduttore costituito da una cortina di cristalli piezoelettrici disposti su un piano e attivati in sequenza predefinita; i trasduttori possono essere lineari necessitano di una ampia finestra acustica e forniscono immagini rettangolari dinsiemesettoriali a settore di cerchio appunto, laddove ci sia una piccola finestra e trapezoidali o convex immagine a tronco di cono con buona visualizzazione delle strutture profonde.

I due tracciati pi importanti in ecografia sono: A-Mode Amplitude Mode : usato in ecografia oculistica, lesplorazione effettuata lungo una sola linea e gli echi sono rappresentati come picchi di intensit si pu quantificare molto bene la distanza.

TM-Mode Time-Motion Mode : usato in ecocardiografia, mette in relazione il tempo con le escursioni delle parti del cuore durante il ciclo cardiaco se leco proviene da una struttura in movimento, disegner verticalmente landamento del movimento stesso in direzione del tempo. Limmagine ecotomografica, detta anche B-Mode Brightness Mode una rappresentazione elettronica su monitor TV dei punti di formazione degli echi prodotti dal transito nella sezione corporea degli US. Il formato pu essere rettangolare, settoriale, trapezoidale.

Nellimmagine ecotomografica la distribuzione degli echi consente di riconoscere i contorni e la struttura interna ecostruttura dellentit in studio; lassenza di echi dimostra che la struttura in esame completamente omogenea e che il fascio non incontra Essa mostra che lecografia della colonna cervicale sangue, bile, urina, formazioni solide anaecogene mentre la presenza di echi dimostra che la struttura possiede unorganizzazione interna non omogenea parenchima epatico, splenico, renale, masse neo formate.

Aspetti ecostrutturali fondamentali sono quello cistico anecogena allinterno con rinforzo di parete Essa mostra che lecografia della colonna cervicale per la maggiore intensit del fascio di US che non viene disperso nel parenchima e quello calcifico riflessione quasi totale degli US che genera unimmagine iperecogena con cono dombra posteriore.

Leffetto Doppler afferma che la frequenza di unonda sonora che incontra una struttura in movimento subisce una variazione di entit direttamente proporzionale alla velocit del movimento aumentando se si avvicina e diminuendo se si allontana dal trasduttore ; nella pratica clinica la struttura in movimento il sangue e mentre gli US non sono udibili, la variazione della frequenza dellordine dei kHz e pu essere udita loperatore ascolta dei suoni che corrispondo al variare della velocit del sangue nel vaso preso in esame e oggigiorno graficata su un asse temporale.

Nelleco-Doppler si associa lo studio ecografico a quello Doppler cos Essa mostra che lecografia della colonna cervicale avere anche limmagine del vaso in esame.

Il color-Doppler e il power-Doppler offrono invece la rappresentazione simultanea dellimmagine ecotomografica e dellinformazione di flusso. Per convenzione nellindagine color-Doppler il colore rosso si attribuisce al flusso in avvicinamento e il blu al flusso in allontanamento dalla sonda; nellimmagine power-Doppler non possibile rilevare la direzione del flusso ma offre unottima possibilit nello studio dei flussi lenti mostrando lintensit del segnale e le sue variazioni nel tempo.

I mdc per uso ecografico sono costituiti da bolle gassose di mm diametro in grado di attraversare il filtro polmonare disperse in soluzione acquosa; non fuoriescono dai vasi e sono molto Essa mostra che lecografia della colonna cervicale nella loro visualizzazione oltre che essere Essa mostra che lecografia della colonna cervicale. Spiegazione Prof Arneodo: nel corpo umano ci sono molecole di acqua, costituite da atomi di idrogeno, i cui nuclei sono costituiti da protoni.

Il nucleo di idrogeno pu essere assimilato ad una microscopica spira percorsa da corrente elettrica o a un aghetto magnetizzato. Se metto il paziente in un campo elettrico i protoni tenderanno ad allinearsi lungo Essa mostra che lecografia della colonna cervicale campo magnetico. Posso fornire al protone unenergia sufficiente a farlo passare da spin parallelo a spin antiparallelo.