Leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni

Allineamento colonna vertebrale caso di scoliosi con placca da 30 anni

La rotazione delle spalle lombalgia

Una condizione chiamata violazione acuta della circolazione cerebrale è una delle principali cause di morte nei paesi sviluppati. Secondo le statistiche, oltre 6 milioni di persone soffrono di ictus ogni anno, un terzo delle quali muore a causa della malattia. I medici chiamano una violazione della circolazione sanguigna del cervello la difficoltà di spostare il sangue attraverso i suoi vasi.

I danni leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni vene o alle arterie responsabili del flusso sanguigno causano insufficienza vascolare. Le patologie vascolari che provocano una violazione della circolazione cerebrale possono essere molto diverse:. È possibile parlare di insufficienza vascolare cerebrale in tutti i casi in cui la quantità di sangue effettivamente trasportata al cervello non coincide con il necessario. Statisticamente, i problemi di afflusso di sangue spesso causano la malattia vascolare sclerotica.

L'educazione sotto forma di leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni interferisce con il normale passaggio del sangue attraverso la nave, compromettendone il rendimento. Se il trattamento non è prescritto in tempo, la placca inevitabilmente accumulerà le piastrine, aumentando di conseguenza le dimensioni, formando infine un coagulo di sangue.

O bloccherà il vaso, impedendo al sangue di fluire attraverso di esso, o sarà strappato dal flusso di sangue, dopo di che sarà consegnato alle arterie cerebrali. L'ipertensione è anche considerata una delle principali cause della malattia. Per i pazienti che soffrono di ipertensione, c'è un atteggiamento frivolo nei confronti della propria pressione, compresi i modi per normalizzarlo.

Nel caso in cui venga prescritto un trattamento e osservate le prescrizioni del medico, la probabilità di insufficienza vascolare si riduce. Pertanto, il trattamento dell'osteocondrosi non è solo una questione di eliminazione del dolore, ma più un tentativo di evitare conseguenze gravi, persino la morte.

La stanchezza cronica è anche considerata una delle ragioni per lo sviluppo di difficoltà circolatorie nel cervello.

Le lesioni alla testa possono anche essere la causa diretta della malattia. Commozioni cerebrali, emorragie o contusioni causano la compressione dei centri del cervello e, di conseguenza, violazioni della circolazione cerebrale.

I medici parlano di due tipi di problemi del flusso sanguigno cerebrale: acuta e cronica. Tutti i casi di problemi di circolazione cerebrale con un decorso acuto possono essere suddivisi in due gruppi:. Le complicanze croniche del flusso sanguigno cerebrale si sviluppano a lungo. I sintomi caratteristici di questo stato sono inizialmente molto miti. Solo con il passare del tempo, quando la malattia progredisce in modo marcato, le sensazioni diventano più forti.

Ma tutti loro sono caratterizzati da segni comuni che indicano la perdita di funzionalità del cervello. Affinché il trattamento sia il più efficace possibile, è necessario identificare tutti i sintomi significativi, anche se il paziente è sicuro della propria soggettività. Ciascuno dei problemi del flusso sanguigno cerebrale ha i suoi sintomi, il cui trattamento dipende dal leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni clinico.

Quindi, con l'ictus ischemico, tutti i sintomi sono molto acuti. Il paziente avrà necessariamente lamentele di natura soggettiva, tra cui nausea grave, vomito o sintomi focali che segnalano violazioni di quegli organi o sistemi per i quali la parte interessata del cervello è responsabile.

L'ictus emorragico si osserva quando il sangue entra nel vaso danneggiato dal cervello. Disturbi circolatori cerebrali transienti, chiamati attacchi ischemici transitori, possono essere accompagnati da una parziale perdita di attività motoria, sonnolenza, deficit visivo, abilità del linguaggio, nonché confusione. Per problemi cronici di afflusso di sangue cerebrale caratterizzato da sviluppo senza fretta per molti anni.

Pertanto, i pazienti sono più spesso anziani, e il trattamento della condizione prende necessariamente in considerazione la presenza di malattie concomitanti. Sintomi frequenti - diminuzione delle capacità intellettuali, memoria, capacità di concentrazione.

Tali pazienti possono essere caratterizzati da una maggiore aggressività. Disturbi della circolazione cerebrale, che sono di natura acuta, richiedono un trattamento immediato al medico. Nel caso di ictus, l'assistenza di emergenza è finalizzata a mantenere organi e sistemi vitali della persona. Il trattamento dei problemi vascolari cerebrali è quello di fornire al paziente respirazione normale, circolazione del sangue, rimozione di edema cerebrale, correzione della pressione sanguigna, normalizzazione del bilancio idrico ed elettrolitico.

Per tutte queste procedure, il paziente deve essere in ospedale. Ulteriore trattamento di ictus sarà quello di eliminare la causa delle difficoltà circolatorie. Inoltre, verrà corretto il flusso sanguigno generale del cervello e il ripristino delle aree interessate. Secondo le statistiche mediche, un trattamento tempestivo e corretto aumenta le possibilità di un completo leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni delle funzioni colpite da ictus.

I disturbi cronici della circolazione cerebrale sono trattati con farmaci che migliorano il flusso sanguigno arterioso. In parallelo, prescrivere il trattamento, normalizzando la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo nel sangue.

Nel caso di disturbi cronici, viene mostrato l'auto-allenamento della memoria, della concentrazione e dell'intelligenza. Tra queste attività si possono chiamare leggere, memorizzare i testi a memoria, altra formazione intellettuale.

Forse sarai interessato. Una malattia molto simile è chiamata: angiodistonia cerebrale dei vasi cerebrali. Questo opuscolo contiene una sezione sull'insufficienza chononica della circolazione cerebrale V. Skvortsova, L. Stakhovskaya, V. Gudkova, A. Alekhin dal libro "Neurologia.

Leadership nazionale "ed. EI Guseva, A. Konovalova, V. Skvortsova, A. Hecht M. Il più ampiamente usato dei sinonimi di cui sopra è leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni termine "encefalopatia dyscirculatory", che conserva la sua importanza fino ad oggi.

Codici ICD Il concetto di "insufficienza cerebrovascolare cronica" nell'ICD è assente. Altre malattie cerebrovascolari: I Leucoencefalopatia vascolare progressiva malattia di Binswanger e I Altre malattie cerebrovascolari specificate, sottotitolo "Ischemia cerebrale cronica ".

I codici rimanenti di questa rubrica riflettono o solo la presenza di patologia vascolare senza manifestazioni cliniche aneurisma vascolare senza rottura, aterosclerosi cerebrale, malattia di Moyama, ecc. O lo sviluppo di patologia acuta encefalopatia ipertensiva. Intestazioni II66 secondo l'ICD "Occlusioni o stenosi delle arterie pre-cerebrali cerebrali che non provocano un infarto cerebrale" sono usate per codificare i pazienti asintomatici rispetto a questa patologia.

A causa delle note difficoltà e discrepanze nella definizione di ischemia cerebrale cronica, ambiguità nel trattamento dei disturbi, non specificità di entrambe le manifestazioni cliniche e cambiamenti rilevati dalla risonanza magnetica, non ci sono dati adeguati sulla prevalenza dell'insufficienza cerebrovascolare cronica.

In una certa misura, è possibile giudicare l'incidenza di forme croniche di malattie cerebrovascolari basate su indicatori epidemiologici della prevalenza dell'ictus, poiché l'accidente cerebrovascolare acuto si sviluppa solitamente sullo sfondo preparato dall'ischemia cronica e questo processo continua ad aumentare nel periodo post-ictus. In Russia, Allo stesso tempo, O. Levinsottolineando il significato speciale dei disturbi cognitivi nella diagnosi di encefalopatia dyscirculatory, suggerisce di concentrarsi sulla prevalenza delle disfunzioni cognitive, valutando l'incidenza dell'insufficienza cerebrovascolare cronica.

A leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni dei comuni fattori di rischio per l'ischemia cerebrale acuta e cronica, le raccomandazioni e le misure profilattiche non differiscono da quelle riflesse nella sezione Ictus ischemico vedi sopra.

Al fine di rilevare l'insufficienza circolatoria cerebrale cronica, è consigliabile condurre, se non un esame di screening di massa, quindi almeno un esame delle persone con i principali fattori di rischio ipertensione arteriosa, aterosclerosi, diabete, cuore e malattia vascolare periferica.

Gli esami di screening leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni includere l'auscultazione delle arterie carotidi, gli esami ecografici delle principali arterie della testa, la neuroimaging MRI e i test neuropsicologici.

Le cause di entrambi i disturbi acuti e cronici della circolazione cerebrale sono gli stessi. L'aterosclerosi e l'ipertensione arteriosa sono considerati tra i principali fattori eziologici e viene spesso rilevata una combinazione di queste 2 condizioni. Altre malattie del sistema cardiovascolare, in particolare quelle accompagnate da segni di insufficienza cardiaca cronica e disturbi del ritmo cardiaco sia forme permanenti che parossistiche di aritmiache spesso determinano un calo dell'emodinamica sistemica, possono anche portare all'insufficienza cerebrovascolare cronica.

Anche l'anormalità dei vasi del cervello, del collo, del cingolo scapolare, dell'aorta, specialmente dei suoi archi, che possono non apparire fino a quando si sviluppa l'aterosclerotico, l'ipertensione o altro processo acquisito, è importante. Un ruolo importante nello sviluppo dell'insufficienza cerebrovascolare leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni negli ultimi tempi assume patologia venosa, non solo intra-ma extracranica. È necessario prendere in considerazione non solo l'effetto spondylogenic, ma anche la compressione dalle strutture adiacenti cambiate muscoli, fascia, tumori, aneurysms.

Al contrario del flusso sanguigno cerebrale colpisce la bassa pressione sanguigna, specialmente negli anziani. Un'altra causa di insufficienza cerebrovascolare cronica nei pazienti anziani è l'amiloidosi cerebrale - deposizione di amiloide nei vasi del cervello, che porta a cambiamenti degenerativi nella parete vascolare con la loro possibile rottura. Molto spesso, l'insufficienza cerebrovascolare cronica è rilevata in pazienti con diabete, sviluppano non solo micro, ma macroangiopatiya di varia localizzazione.

Altri processi patologici possono anche portare all'insufficienza cerebrovascolare cronica: reumatismi e altre malattie dal gruppo di collagenosi, vasculiti specifiche e non specifiche, malattie del sangue, ecc. Tuttavia, nell'ICD, queste condizioni sono giustamente classificate nelle rubriche di queste forme nosologiche, che determinano le corrette tattiche di trattamento. Di norma, l'encefalopatia clinicamente rilevabile è di eziologia leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni.

L'assegnazione di ulteriori fattori che aggravano significativamente il decorso dell'ischemia cerebrale cronica è necessaria per lo sviluppo del corretto concetto di trattamento etiopatogenetico e sintomatico. Le suddette malattie e condizioni patologiche portano allo sviluppo di ipoperfusione cerebrale cronica, cioè alla perdita a lungo termine dei principali substrati metabolici da parte del cervello ossigeno e glucosioerogata dal flusso sanguigno.

Con la lenta progressione della disfunzione cerebrale leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni si sviluppa in pazienti con insufficienza cerebrovascolare cronica, i processi patologici si sviluppano principalmente a livello delle piccole arterie cerebrali microangiopatia cerebrale.

Una lesione comune delle piccole arterie provoca una diffusa lesione ischemica bilaterale, principalmente sostanza bianca, e molteplici infarti lacunari nelle parti profonde del cervello.

È necessaria un'adeguata fornitura di sangue per un'adeguata funzione cerebrale. Con l'età, il valore del flusso ematico cerebrale diminuisce e scompare anche l'iperperfusione frontale, che svolge un ruolo nello sviluppo e nella crescita dell'insufficienza cerebrovascolare cronica. Nell'aterosclerosi, i cambiamenti inizialmente si sviluppano principalmente nelle arterie principali della testa e nelle arterie della superficie cerebrale. In caso di ipertensione arteriosa, principalmente le arterie perforanti intracerebrali che alimentano le parti profonde del cervello soffrono.

Nel corso del tempo, in entrambe le malattie, il processo si diffonde alle parti distali del sistema arterioso e si verifica la ricostruzione secondaria dei vasi della microvascolarizzazione. Le manifestazioni cliniche di insufficienza cerebrovascolare cronica, che riflettono l'angioencefalopatia, si sviluppano quando il processo è localizzato principalmente a livello della microvascolatura e in piccole arterie perforanti.

A questo proposito, una misura per prevenire lo sviluppo dell'insufficienza leggere il libro Konovalova colonna vertebrale e malattie comuni cronica e la sua progressione è un trattamento adeguato della malattia o delle patologie di base sottostanti.

Il flusso ematico cerebrale dipende dalla pressione di perfusione la differenza tra la pressione arteriosa sistemica e la pressione venosa a livello dello spazio subaracnoideo e la resistenza dei vasi cerebrali.

Normalmente, a causa del meccanismo di autoregolazione del flusso ematico cerebrale, rimane stabile, nonostante le fluttuazioni della pressione sanguigna da 60 a mm Hg.

Con la sconfitta dei vasi cerebrali lipogyalinosi con lo sviluppo della reattività della parete vascolareil flusso ematico cerebrale diventa più dipendente dall'emodinamica sistemica.