Come risolvere larticolazione della spalla

Lussazione della spalla

Come rimuovere un tumore nellarticolazione del ginocchio

Introduzione SCOPO: conoscere le forze che si esercitano nelle varie parti del corpo umano per diverse posture, in condizioni statiche. Come varia la forza esercitata sulla testa del femore al variale dei carichi portati in una mano? Come varia la forza esercitata sullarticolazione del gomito del ginocchio al come risolvere larticolazione della spalla della posizione del braccio delle gambe e delle forze applicate?

Articolazioni e muscoli Ipotesi e limitazioni Meccanica del gomito Meccanica della spalla Meccanica della colonna vertebrale Meccanica dellanca Meccanica del ginocchio Meccanica della caviglia. Si tratta di una categoria di articolazioni che non consentono apprezzabili movimenti es. Gli estremi scheletrici, che hanno una forma non rigorosamente complementare, sono rivestiti di cartilagine articolare 5 di regola cartilagine ialina.

I capi articolari sono avvolti e tenuti insieme da una capsula fibrosa 2. Controllano il movimento relativo fra almeno 2 ossa a cui sono collegati. Possono solo contrarsi: esercitano solo una trazione, mai compressione. Contrazione concentrica: avviene con accorciamento del muscolo causa di movimento-muscolo agonista Contrazione eccentrica: avviene con allungamento del muscolo controllo del movimento-muscolo antagonista Contrazione isometrica: avviene senza variazione di lunghezza del muscolo bilancio di una forza.

Permette solo rotazioni attorno ad un solo asse solo flessione ed estensione dellavambraccio attorno al gomito omero-radiale: cerniera fra il capitello radiale prossimale e il condilo dellepifisi distale dellomero 2 radio-ulnare: perno formato dalla testa del radio e dallincisura radiale dellulna; permette la rotazione relativa fra radio e ulna attorno allasse longitudinale di uno dei due ossi pronazione e supinazione.

I muscoli che controllano il movimento del gomito sono: il muscolo bicipite 1 ; il muscolo brachioradiale 2 ; il muscolo brachiale 3 ; il muscolo pronatore rotondo 4 ; il muscolo tricipe brachiale 5 ; il muscolo anconeo 6 ; il muscolo supinatore 7. La pronazione e supinazione sono controllate dai muscoli pronatore e supinatore. Meccanica: forze in gioco Biomeccanica: applicazione ad un sistema biologico Quale modello per descrivere il sistema? Esempio: come risolvere larticolazione della spalla del gomito Quale altro modello nellipotesi di considerare anche lomero?

Il bicipite, il brachiale ed il brachioradiale sono tutti muscoli flessori primari. Come modellare il braccio con il bicipite, il muscolo brachiale, il muscolo brachioradiale? Si suppongono noti: punti di collegamento dei muscoli con le ossa, angoli tra muscoli e lasse longitudinale dellavambraccio, distanze gomito-baricentro e gomito-peso.

Come risolvere il problema? Possibile modo: assumiamo che ciascun muscolo eserciti una forza proporzionale alla sua sezione trasversale. Movimenti permessi dallarticolazione scapolo-omerale: flessione ed estensione abduzione ed adduzione rotazione avanti ed indietro La configurazione dellarticolazione la rende soggetta instabilizzazioni e dislocazioni.

Principali muscoli dellarticolazione scapolo-omerale: deltoidi 1sopraspinato 9pettorale maggiore 4latissimo del dorso 7grande rotondo 11piccolo rotondo e infraspinato 6sottoscapolare 3. Principali muscoli della cintura scapolare: trapezio 5elevatore della scapola 8romboide 10pettorale minore 2. Meccanica della colonna vertebrale Si divide nelle regioni: cervicale 1toracica 2lombare 3sacrale e coccigea 4. Un disco fibrocartilagineo si interpone fra ciascuna coppia di vertebre.

Meccanica della colonna vertebrale Due importanti articolazioni della colonna vertebrale con la testa: larticolazione atlantooccipitale: latlante articola con un duplice condilo occipitale permettendo il movimento saggitale e frontale della testa. Meccanica della colonna vertebrale I principali muscoli della testa e del collo sono: muscoli posteriori: suboccipitale, splenio 1 muscoli laterali: sollevatore della scapola 4scaleno muscoli anteriori: sternocleidomastoideo 2sopraioideo 3 I principali muscoli del tronco sono: muscoli anteriori: retto delladdome 7trasverso dello addome 8addominali obliqui esterni ed interni 6 muscoli posteriori: erettore della colonna sacrospinalesemispinale, spinale 5.

Lazione simultanea dei muscoli anteriori e posteriori controlla i come risolvere larticolazione della spalla flessionale e rotazionale del tronco. I muscoli posteriori controllano lestensione del tronco. I muscoli addominali mantengono gli organi interni in posizione. Il muscolo quadrato dei lombi controlla la flessione laterale del tronco, stabilizza il bacino e la colonna lombare.

Domande: FJFM ,caratteristiche come risolvere larticolazione della spalla sollecitazione, variazione forze al variare di. Larticolazione dellanca permette i movimenti del femore: flessione ed estensione, rotazione avanti ed indietro, adduzione ed abduzione. Le ossa del bacino formano unarticolazione sinartrodiale.

I movimenti della spina dorsale e del femore determinano quelli del bacino. Non ci sono muscoli primari che muovono il bacino. Meccanica dellanca I muscoli dellanca possono essere suddivisi in base alla loro funzione.

Muscoli flessori primari: psoas 1iliaco 2muscolo retto del femore 4pettineo 8tensore della fascia lata 3. Servono anche per calciare e correre. Muscoli estensori: grande gluteo 10bicipite femorale 13semitendinoso 14 e semimembranoso Questi ultimi servono anche come flessori del ginocchio. Muscoli abduttori: sartorio 5medio 11 e piccolo gluteo 7. Permettono la rotazione del femore.

Muscoli adduttori: adduttore lungo, breve, grande 9 e muscolo gracile come risolvere larticolazione della spalla. Esempio: meccanica dellanca Come come risolvere larticolazione della spalla il modello se considero lequilibrio della parte superiore del corpo? Geometria nota: punto di applicazione D e angolo di inclinazione di risultante muscoli abduttori FM punto di applicazione E di reazione articolare FJ 0.

Le articolazioni sono separate da menischi 4,5 : eliminano il contatto fra ossa come risolvere larticolazione della spalla assorbono gli urti.

Legamenti laterali tibiali 6 e fibulari 7. Protegge il ginocchio da impatti e contribuisce alla trazione del quadricipite come risolvere larticolazione della spalla tibia. Permette la flessione ed estensione dellarto nel piano saggitale cernira e una relativa rotazione interno-esterno; sostiene elevati carichi. I muscoli che attraversano il ginocchio lo proteggono, ne determinano e controllano il movimento. Meccanica del ginocchio Il come risolvere larticolazione della spalla retto del femore 1 ha lattacco prossimale sullileo anterio-inferiore e quello distale sulla patella; estende il ginocchio e flette lanca.

I muscoli vasto mediale 2intermedio 3laterale 4hanno lattacco prossimale sul femore e quello distale sulla tibia attraverso la patella ed il legamento patellare 5 ; controllano lestensione del ginocchio. Il bicipite femorale 8 ha lattacco prossimale sullosso pelvico e sul femore, quello distale sulla tibia e sulla come risolvere larticolazione della spalla.

Il semitendinoso 6 e i muscoli semimembranosi 7 hanno lattacco prossimale sullosso pelvico e quello distale sulla tibia. Controllano lestensione dellanca, la flessione del ginocchio, le rotazioni interno-esterno della tibia. Il popliteo ha lattacco prossimale sul femore e quello distale sulla tibia; controlla la flessione del ginocchio. Altri muscoli: sartorio, gracile, gastrocnemio 9 e plantare.

Il quadricipite deve esercitare una forza maggiore per ruotare la gamba. E formata dalle articolazioni: tibiotalare, fibulotalare e tibiofibulare distale. Permette estensione e flessione del piede nel piano saggitale cerniera. Le articolazioni subtalare e trasversale tra astragalo e calcagno 6 permettono le rotazioni interno-esterno, la pronazione e la supinazione.

Funzioni: sorreggere i pesi, permettere movimenti. Si inseriscono sulla superficie posteriore del calcagno tramite il tendine calcaneare tendine dAchille 3.

Pronazione e supinazione, inversione ed eversione, rotazione: tibiale anteriore 4estensore lungo delle dita 5estensore lungo dellalluce 6peroniero terzo anteriori ; peroniero lungo 7peroniero breve 8 laterali. Maggiori informazioni sull'abbonamento a Scribd Bestseller.

Leggi gratis per 30 giorni. Molto più che documenti. Inizia il periodo di prova gratuito Annulla in qualsiasi momento. Applicazioni Come risolvere larticolazione della spalla Statica All Abiomeccanica. Contrassegna per contenuti inappropriati. Titoli correlati. Carosello precedente Carosello successivo. Raffaello Riccio - www.

Salta alla pagina. Cerca all'interno del documento. Petrini petrini unipv. Meccanica del ginocchio Permette la flessione ed estensione dellarto nel piano saggitale cernira e una relativa rotazione interno-esterno; sostiene elevati carichi.

Barbara Melchioretto. IronPaolo DangerousFitness. Pierluigi Castellaneta. Dott Raffaello Riccio. Giovanni Sigliano. Adele Alba. Roberto Franzese. Ciro Nepi. Matteo Bignotti. Claudio Ferrante. Salvo Danilo Lombardo. Vincenzo Gulino. Giuseppe Foggia. Altro di Michele Scilla Fresiello. Michele Scilla Fresiello. Popolare in Animal. Dania Cris. Laura Bayala IT. Nino G B Paliani. Filippo Lanaro. Andrew Cash.