Dolore al collo e parte superiore della schiena

Ecco le possibili cause (e soluzioni) del dolore braccio-spalla

Mal di schiena e articolazioni durante la gravidanza

Il dolore al collo o alla schiena è tra le cause più frequenti per le quali un paziente richiede una visita medica. Questa dolore al collo e parte superiore della schiena riguarda il dolore al collo che coinvolge il collo posteriore non dolore limitato al collo anteriore e lombalgia, ma non copre la maggior parte delle lesioni traumatiche maggiori p.

La forza muscolare, la sensibilità e i riflessi osteo-tendinei dell'area innervata da tale radice possono essere compromessi. Come valutare i riflessi. Dolore nella zona inferiore del collo e parestesie del trapezio che coinvolgono la porzione inferiore del collo e la superficie superiore della spalla.

Dolore al collo, alla spalla, e all'avambraccio dorsale con parestesie e intorpidimento che coinvolgono il braccio dorsale. Dolore al margine del trapezio e all'apice della spalla, spesso irradiata al pollice e all'indice, con parestesie e intorpidimento nelle stesse aree. Dolore, parestesie e torpore alla scapola e in sede ascellare, con irradiazione all'indice e all'anulare. Dolore, intorpidimento, e parestesie nella parte antero-laterale della coscia e del ginocchio con debolezza del quadricipite e diminuzione del riflesso rotuleo.

Dolore, intorpidimento e parestesie nella coscia postero-laterale e nella gamba anteriore, debolezza del quadricipite e dorsiflessione della caviglia e diminuzione del riflesso rotuleo. Dolore alla natica, alla parte postero-laterale della coscia, al polpaccio e al piede, alla gamba anterolaterale e al piede dorsale. Piede cadente con debolezza dell'estensore dell'alluce longo e tibiale posteriore e peroneo. Se è interessato il midollo spinale, sia la forza sia la sensibilità e i riflessi possono essere compromessi al livello midollare interessato e a tutti i livelli inferiori denominati deficit neurologici segmentali.

Se è interessata la cauda equina, i deficit segmentari si sviluppano nella regione lombosacrale, tipicamente con l'interruzione della funzione intestinale costipazione o incontinenza fecale e della funzione vescicale ritenzione urinaria o incontinenza urinaria dolore al collo e parte superiore della schiena, perdita della sensibilità perianale, disfunzione erettile e perdita di tono rettale e dei riflessi sfinterici p.

La maggior parte dei dolori al collo e alla schiena è causata da patologie del rachide. Il dolore muscolare è un sintomo comune ed è tipicamente causato dall'irritazione dei muscoli più profondi dai rami dorsali del nervo spinale e nei muscoli più superficiali da una reazione locale alla lesione della colonna vertebrale. I ceppi sono molto rari nella colonna cervicale e lombare. Talvolta, il dolore viene associato a disturbi extra-rachidei in particolare vascolari, gastrointestinali o genito-urinari.

Anche se non frequenti, le cause extra-rachidee possono essere rappresentate da patologie gravi. La maggior parte delle cause vertebrali è di origine meccanica. Soltanto alcune sono sostenute da infezioni, infiammazioni, cancro, o fratture da fragilità dovute all' osteoporosi o a neoplasie e sono considerate non meccaniche. Artrite delle articolazioni. Ernia del disco inter-vertebrale. Frattura da compressione di solito toracica o lombare. Stenosi del canale lombare e cervicale.

Artrosi della colonna vertebrale. Negli altri disturbi meccanici, non si evidenziano lesioni specifiche, ovvero le caratteristiche dolore al collo e parte superiore della schiena. Tuttavia, l'eziologia del mal di schiena, in particolare se meccanico, è spesso multifattoriale, con un disturbo sottostante esacerbato dall'affaticamento, decondizionamento fisico, dolore muscolare, postura scorretta, debolezza dei muscoli stabilizzanti, ridotta flessibilità e, a volte, stress psicosociale o anormalità psichiatriche.

Pertanto, identificare una causa unica è spesso difficile o addirittura impossibile. Le cause gravi di dolore al collo o alla schiena possono richiedere una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo per prevenire morbilità, invalidità o mortalità.

Aneurisma dell'aorta addominale. Dissezione aortica. Meningite acuta. Angina o infarto del miocardio. Alcuni disturbi gastrointestinali p. Alcuni disturbi pelvici p.

Alcune malattie polmonari p. Alcuni disturbi del tratto urinario p. Infezioni p. Neoplasie con metastasi vertebrali il più delle volte a partenza dalla mammella, dal polmone o dalla prostata. Le patologie vertebrali meccaniche possono essere gravi se comprimono le radici nervose o, particolarmente, il midollo spinale. Le compressioni midollari si verificano solamente nella colonna cervicale, toracica e alto lombare e possono derivare da patologie come tumori e ascessi epidurali spinali o ematomi.

Una compressione nervosa si verifica comunemente in caso di un'ernia del disco, sia centralmente con stenosi o nel forame di uscita di un nervo. Morbo di Paget delle ossa. Sindrome dello stretto toracico superiore. Sindrome dell'articolazione temporomandibolare. Herpes zoster anche prima dell'eruzione cutanea. Spondiloartropatie spondilite anchilosante il più delle volte, artriti enteropatiche, artrite psoriasicaartrite reattiva e sindrome di Reiter. Lesione o infiammazione del plesso brachiale dolore al collo e parte superiore della schiena lombare p.

Poiché la causa è spesso multifattoriale, in molti pazienti non è possibile stabilire una diagnosi definitiva. Tuttavia, deve essere compiuto ogni sforzo per determinare:. Se sono state escluse cause gravi, il dolore alla schiena è talvolta classificato come segue:. L' anamnesi della malattia attuale deve comprendere qualità, esordio, durata, gravità, sede, irradiazione, decorso temporale del dolore, e fattori attenuanti ed esacerbanti come: riposo, attività, cambiamenti dovuti alla posizione, al carico e nei vari momenti della giornata p.

Sintomi di accompagnamento da tenere in considerazione comprendono rigidità, intorpidimento, parestesie, ipostenia, ritenzione urinariastipsi e incontinenza fecale. La rassegna dei sistemi deve prendere nota dei sintomi che suggeriscono una causa, compresa febbre, sudorazione, e brividi infezione ; perdita di peso e scarso appetito infezione o cancro ; peggioramento del dolore al collo durante la deglutizione disturbi esofagei ; anoressia, nausea, vomito, melena o ematochezia, e cambiamenti delle funzioni intestinali o delle feci disturbi gastrointestinali ; sintomi urinari e dolore al fianco disturbi delle vie urinariesoprattutto se intermittenti, caratteristici delle coliche, e ricorrenti nefrolitiasi ; tosse, dispnea e peggioramento durante l'inspirazione disturbi polmonari ; sanguinamento o secrezione vaginale e dolore correlato alla fase del ciclo mestruale disturbi pelvici ; affaticamento, sintomi depressivi e mal di testa dolore al collo meccanico multifattoriale o alla schiena.

L' anamnesi patologica remota comprende disturbi al collo o alla schiena tra cui: osteoporosiartrosidisturbi del disco, e lesioni recenti o pregresse ; interventi chirurgici; fattori di rischio per i disturbi alla schiena p. Si rilevano temperatura e aspetto generale. Quando possibile, i pazienti devono essere osservati nell'atto di muoversi nella stanza, di spogliarsi e di salire sul lettino, per una valutazione dell'andatura e dell'equilibrio.

L'esame si focalizza sulla colonna vertebrale e sull'esame neurologico. Se non è evidente alcuna fonte vertebrale meccanica di dolore, i pazienti sono valutati ricercando fonti di dolore riferito o localizzato. Nella valutazione del rachideschiena e collo sono esaminati alla ricerca di eventuali deformità visibili, zone di eritema o eruzione vescicolare.

La colonna vertebrale e i muscoli paravertebrali vengono palpati per valutare la dolorabilità e i cambiamenti del tono muscolare. Si valuta macroscopicamente l'arco di movimento. Nei pazienti con dolore al collo, vengono esaminate le spalle.

Nei pazienti dolore al collo e parte superiore della schiena lombalgia, vengono esaminate le anche. L' esame neurologico deve valutare la funzionalità dell'intero midollo spinale.

Devono essere valutati la forza, sensazione, e i riflessi tendinei profondi. I test dei riflessi sono tra gli esami fisici più affidabili per dolore al collo e parte superiore della schiena una funzione midollare normale. La disfunzione del tratto corticospinale è indicata dolore al collo e parte superiore della schiena grandi dita del piede che salgono con la risposta plantare e dal segno di Hoffman, il più delle volte con iperreflessia.

Per valutare il segno di Hoffman, il medico colpisce l'unghia o la superficie volare dolore al collo e parte superiore della schiena 3o dito; se la falange distale del pollice si flette, il test è positivo; in genere indica una disfunzione del tratto corticospinale causata da stenosi dolore al collo e parte superiore della schiena canale cervicale o una lesione cerebrale.

I reperti sensoriali sono soggettivi e possono essere non-rilevabili. Il test di Lasègue sollevamento della gamba estesa aiuta a confermare la presenza di interessamento del nervo sciatico. Il paziente è supino con entrambe le ginocchia estese e le caviglie dorsiflesse. Il medico solleva lentamente la gamba interessata, mantenendo teso il ginocchio. Per il segno di Lasègue controlaterale, viene sollevata la gamba non interessata; il test è positivo se compare sciatica nella gamba interessata.

Se è presente sciatica, il dolore alla colonna e spesso i sintomi radicolari compare quando la gamba è tesa. Il test di tensione forzata è più sensibile, ma meno specifico, per l'ernia del disco rispetto al test di sollevamento della gamba tesa.

In sede di esame generaleè esaminato l'apparato polmonare. Con il pugno chiuso, il medico percuote l'angolo costovertebrale alla ricerca di dolorabilità, che suggerisce la presenza di pielonefrite. Si esegue un' esplorazione rettalecompreso l'esame delle feci per la ricerca del sangue occulto e, negli uomini, l'esame della prostata. Nelle donne con sintomi che suggeriscono una patologia dolore al collo e parte superiore della schiena o con febbre inesplicata, si esegue un'esplorazione vaginale.

Reperti gastrointestinali come dolorabilità addominale localizzata, segni peritoneali, melena o ematochezia. Fattori di rischio per infezione p. Sebbene gravi disturbi extraspinali p. La presenza di segni d'allarme deve aumentare il sospetto di una causa grave vedi Dolore al collo e parte superiore della schiena dei segni d'allarme in pazienti con mal di schiena. Cause da ipotizzare. Dissezione dell'aorta toracica. Reperti gastrointestinali come dolorabilità addominale localizzata, segni peritoneali ripresa del dolore ovvero segno di Blumbergmelena o ematochezia.

Radici nervose o compressione del midollo spinale. Anche altri reperti sono utili. Un peggioramento del dolore alla flessione è compatibile con una patologia del disco intervertebrale; il peggioramento all'estensione suggerisce stenosi spinale o artrite che colpisce le faccette articolari. Una dolorabilità su determinati dolore al collo e parte superiore della schiena points punti grilletto specifici suggerisce dolore muscolare causato da disturbi vertebrali.

La radiografia tradizionale permette di identificare la maggior parte della perdita di altezza del disco, la spondilolistesi anteriore, il disallineamento, le fratture osteoporotiche o da fragilitàl' osteoartritee altre gravi anomalie ossee p. Tuttavia, esse non identificano anomalie nei tessuti molli i dischi o nei tessuti nervosi come accade in molti disturbi gravi. Gli esami sono guidati dai reperti e dalla causa sospetta. Il test è indicato anche nei pazienti che hanno fallito il trattamento iniziale o in quelli i cui sintomi sono cambiati.

I test per cause sospette specifiche comprendono quanto segue:. Deficit neurologici, particolarmente quelli compatibili con compressione della radice nervosa o compressione del midollo spinale : RM e meno comunemente mielografia CT, eseguite prima possibile.

Possibile aneurisma : TC, angiografia, o talvolta ecografia.