Dolore nella parte posteriore della testa e del collo e sulle tempie

Cervicale sintomi neurologici - 13 sintomi di dolori cervicali

Dolori articolari bassi

Il mal di testa comune, che i medici identificano con il termine cefaleaè definito dagli stessi come un dolore localizzato all'interno dolore nella parte posteriore della testa e del collo e sulle tempie capo o alla parte superiore del collo. Non è ancora chiaro, tuttavia, il motivo per cui questi segnali dolorosi vengano inizialmente attivati. Le cefalee primarie non sono quasi mai provocate da un'unica causa: nella maggior parte dei casi, rappresentano il risultato dell'interazione tra predisposizione geneticacause endogene interne all'organismo e fattori scatenanti cioè gli stimoli che innescano le alterazioni.

Le cefalee secondarie possono rappresentare, infatti, un sintomo aspecifico, in quanto possono associarsi ad una serie di diverse condizioni, determinate da molteplici cause. Ovviamente, il trattamento del mal di testa dipende dall' eziologia sottostante. Esistono diversi sistemi che permettono di classificare accuratamente il mal di testa.

Il più conosciuto è la " Classificazione Internazionale delle Cefalee" ICHDredatto dalla International Headache Society e approvato dall'OMS Organizzazione Mondiale della Sanitàche distingue le cefalee primarie in base ai sintomi e le forme secondarie in base alla loro eziologia. Lo scopo di questi sistemi di classificazione consiste nel fornire agli operatori sanitari uno strumento per agevolare il riconoscimento dei diversi tipi di mal di testa, quindi formulare una diagnosi specifica e, conseguentemente, adottare la strategia terapeutica più efficace.

Per semplificare la distinzione, è possibile suddividere il mal di testa fondamentalmente in tre categorie :. Le cefalee primarie devono essere considerate come malattie vere e proprie, nel senso che non sono sempre scatenate da cause specifiche, immediatamente identificabili. Nella maggior parte dei dolore nella parte posteriore della testa e del collo e sulle tempie, sono legate a scorrette dolore nella parte posteriore della testa e del collo e sulle tempie di vita, a reazioni ormonali o a fattori ambientali.

Le cefalee primarie sono la forma più comune di mal di testa e fra queste tre sono le principali:. Blefaroptosimiosicongestione nasale e lacrimazione. La posizione sdraiata peggiora il dolore. Le cefalee secondarie derivano da altre condizioni patologiche e, in pratica, rappresentano uno dei loro sintomi. Alcune malattie possono frequentemente essere confuse con il mal di testa, proprio perché presentano nella loro sintomatologia questa manifestazione: sinusite infiammazione dei seni paranasalifaringite infiammazione o infezione della golaotite infezione dell' orecchio o infiammazione e trauma cranico.

Le cefalee secondarie possono essere causate anche da condizioni patologiche molto gravi e, specie se si associano ad altri sintomi "allarmanti", non devono essere trascurate. La diagnosi precoce e la cura tempestiva permettono, infatti, di limitare il disturbo all'origine del mal di testa, prima che questo degeneri divenendo rischioso per la vita come nel caso di emorragie intracerebrali e ictus.

Fortunatamente, le cefalee secondarie "pericolose" rappresentano solo una piccola percentuale dei casi. Se il dolore alla testa si manifesta improvvisamente, con un'intensità peggiore rispetto a quanto si sia mai sperimentato, e se questo si associa ad altri sintomi che non possono essere riferiti al mal di testa, è necessario riferire urgentemente la condizione al proprio medico. Le indagini diagnostiche possono includere:.

L'International Headache Society elenca otto categorie di cefalea secondaria. Di seguito, sono riportati alcuni esempi. Ad esempio, la nevralgia del trigemino rappresenta una sintomatologia che interessa la terminazione nervosa localizzata nel volto, nella parte anteriore del cranio e nella cavità orale, e deputata alla trasmissione di stimoli motori e sensitivi al cervello e viceversa.

Anche diverse forme di dolore facciale e una varietà di altre cause di cefalea sono incluse in questa categoria. La terapia più adeguata dev'essere sempre stabilita dal medico, in relazione alla presenza di diversi fattori, tra cui il tipo e la frequenza della cefalea, i sintomi accusati, le patologie coesistenti e le cause scatenanti.

Insieme a mal di pancia e mal di schiena, il mal di testa è indubbiamente uno dei disturbi più diffusi tra la popolazione. Tecnicamente definito cefalea, si definisce mal di testa un dolore generico, spesso piuttosto invalidante, che colpisce la regione della testa irradiandosi via via fino al Mal di Testa nel Bambino: Cos'è? Quali sono le Cause e con che Sintomi si Manifesta?

Cosa Fare e Come Curare il Mal di Testa nel Bambino Il mal di testa nei bambini o cefalea, che dir si voglia dolore nella parte posteriore della testa e del collo e sulle tempie un disturbo più diffuso di quanto si possa pensare. La cefalea è una malattia che si manifesta come mal di testa, ma riconoscerne la natura permette una cura più efficace.

Spieghiamo come in parole semplici. Rispondiamo con parole semplici a tutte le domande più frequenti dei diversi tipi di mal di testa; fate le vostre domande se non trovate risposta!

Seguici su. Ultima modifica Guarda il video. Guarda il video su youtube. Giulia Bertelli. Dieta e mal di testa Vedi altri articoli tag Mal di testa. Rimedi per il Mal di Testa Insieme a mal di pancia e mal di schiena, il mal di testa è indubbiamente uno dei disturbi più diffusi tra la popolazione.

Mal di testa, cefalea ed emicrania: sintomi per riconoscerle La cefalea è una malattia che si manifesta come mal di testa, ma riconoscerne la natura permette una cura più efficace. Farmaco e Cura. Emicrania, cefalea e mal di testa: i dubbi più comuni Rispondiamo con parole semplici a tutte le domande più frequenti dei diversi tipi di mal di testa; fate le vostre domande se non trovate risposta!

Modificazione dei vasi sanguigni che irrorano il cervello: dilatazione, restrizione, compressione di arterie e vene; Compressione, trazione o infiammazione dei nervi cranici ; Infiammazione, contrattura o compressione dei muscoli extracranici e cervicali ; Infiammazione delle meningi.

Sensibilità alla luce o al rumore, senza vomito o nausea lieve nella forma cronica e senza aura. Trae beneficio dall'attività fisica o dal movimento. Aggravata dallenormali attività di routine.