Dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare

Dolori alla spalla, i consigli del dott. Dello Buono

Colpi sulle articolazioni nel massaggio

I disturbi del sonno sono diffusi tra persone di tutte le età che accusano spesso di non dormire a sufficienza, di non riposare bene o di non riuscire ad addormentarsi. Gli effetti di una carenza di sonno si mostrano evidenti da un corpo che lo comunica attraverso segnali fisici come le borse sotto gli occhi, la pelle poco luminosa, le palpebre appesantite e afflosciate o da manifestazioni di ansia, irritabilità, nervosismo e stanchezza.

Talvolta la difficoltà a dormire è causata da motivi abbastanza semplici, come rumori, brutti sogni, ecc. I più comuni e frequenti disturbi del sonno sono le parainsonnie e le dissonnie.

Il termine parainsonnie comprende un insieme di disturbi e di manifestazioni fisiche che si evidenziano durante il sonno e rendono il riposo notturno difficile e non ristoratore. Il disturbo da incubi : avviene nella seconda metà della notte, quando il sonno è dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare profondo, e provoca sogni terrificanti, caratterizzati da immagini vivide e molto emotive, che portano la persona a svegliarsi.

A volte gli incubi possono essere ripetuti più volte in una sola notte, spesso con temi ricorrenti. Il terrore nel sonno Pavor Nocturnus : compare nel primo terzo della notte e si manifesta con un brusco risveglio spesso accompagnato da urla, pianto, tachicardia, tachipnea accelerazione del ritmo del respirosudorazione e pupille dilatate.

Sonnambulismo : camminare durante il sonno. La deambulazione notturna si verifica particolarmente durante il sonno profondo del primo stadio della notte Fase NREM. Il fenomeno, che sembra presenti una certa tendenza familiare, colpisce con maggiore frequenza il sesso maschile e in genere si manifesta prima dei dieci anni di età. Caratteristica del sonnambulo è la capacità di svolgere attività dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare, come vestirsi o camminare, ma senza essere cosciente di quello che si sta facendo.

La sindrome da gambe senza riposo : è caratterizzata da una sensazione di fastidio alle gambe, che la persona avverte nel momento in cui va a dormire, o comunque quando è a riposo.

La sindrome da gambe senza riposo provoca difficoltà ad addormentarsi, e i frequenti movimenti delle gambe durante il sonno possono provocare dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare risvegli. È possibile, quindi, che di giorno la persona si senta stanca e deconcentrata. Il bruxismo o digrignamento dei denti : è un disturbo che consiste nel digrignare tra di loro i denti. Nella maggior parte dei casi avviene di notte, mentre la persona dorme bruxismo notturnoe questo non permette alla persona di rendersi conto di quanto succede.

Tra le possibili cause del bruxismo, quella principale è legata allo stress. Non esiste una cura farmacologica per evitare il bruxismo, che è causato da ansia e stress, ma i danni ai denti e i disturbi conseguenti possono essere evitati utilizzando un apparechietto protettivo in materiale resinoso o gommoso. Si tratta di un fenomeno abbastanza comune e normale se si presenta entro i 6 anni circa. Se avviene più tardi vanno ricercate le cause, che possono essere organiche, infezione delle vie urinarie, difetti nella funzione neurologica della vescica etc.

Alcune persone infatti hanno un minimo bisogno di dormire: poche ore bastano a renderle riposate, e questo perché non tutti hanno le stesse esigenze fisiche. Anche alcuni disturbi fisici possono provocarla, come un forte raffreddore, o eventi esterni particolari, come il diverso fuso orario dopo un lungo viaggio e rumori troppo forti.

Le cause sono spesso dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare origine emotiva e di conseguenza ad eventi importanti, difficili, tragici della vita. Lo stress che queste situazioni determinano influisce sulla mente e sul corpo a tal punto che diventa difficile riuscire a dormire bene, oppure non è possibile addormentarsi, se non dopo essersi girati per ore nel letto, poiché si è incapaci di non pensare al grave problema presentatosi durante la giornata.

I fattori che la determinano sono vari: problemi psicologici, fisiologici, ambientali o eventi drammatici. Le persone che soffrono di questo disturbo lamentano la difficoltà iniziale di addormentarsi e di prendere sonno; frequenti sono anche i risvegli notturni dal sonno, che lasciano nei soggetti la sensazione di non essersi mai addormentati. Invecchiando il sonno diventa più leggero e la prima luce del giorno o i primi rumori sono sufficienti a svegliare la persona.

Bisogna comunque tener presente che con il passare degli anni il bisogno fisico di sonno cambia e le ore necessarie al riposo diminuiscono. Ipersonnia : si tratta di un disturbo del sonno che ha come caratteristica il bisogno di dormire un numero di ore superiore alla media. Due caratteristiche del disturbo narcolettico sono:. Disturbo del sonno correlato alla respirazione : è caratterizzato da un sonno interrotto, implicante eccessiva sonnolenza o insonnia, che si ritiene dovuto ad una patologia della respirazione correlata al sonno per es.

Il disturbo non è attribuibile ad un altro disturbo mentale e non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza per es. Quando si dorme, i muscoli della parte superiore e interna della gola si rilassano. Alcune persone che russano non se ne accorgono e russare non impedisce loro di dormire, ma altre si svegliano, dormono in modo frammentario e interrotto e questo causa stanchezza, nervosismo e continua sonnolenza.

La persona si sveglia di soprassalto, ansimando e boccheggiando per la mancanza di aria. Non esistono farmaci capaci di curare questi disturbi, ma alcune regole di vita possono certamente limitare e migliorare il problema.

Oggi è possibile sottoporsi ad un intervento chirurgico dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare per smettere di russare che consiste nel cauterizzare il palato molle, che, diventando più rigido, non si rilassa durante il sonno. Certamente questa è una soluzione drastica, ma utile nei casi gravi di apnea notturna. Come raggiungere Studio. Sostegno Psicologico Dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare.

Sostegno Psicologico Individuale. Sostegno Psicologico di Coppia. Sostegno Psicologico Coppia Omosessuale. Sostegno Psicologico Italiani all'Estero. Sostegno Psicologico Familiare. Sostegno psicologico casi di infertilità e nella PMA.

Stress da lavoro Analisi aziendale. Orientamento Scolastico e Professionale. Il percorso di sostegno. Pubblicazioni e Convegni. Seminari Formativi. Esperienze Professionali. Chi è lo Psicologo. Chi è dolore nella parte posteriore della vita ad ansimare Psicoterapeuta. Quando è utile rivolgersi allo Psicologo.

Quanto dura una Terapia. Quanto costa andare dallo Psicologo. Il primo colloquio. Ricevute e Certificati. Consulenze e Collaborazioni. In studio con "Fido". Codice Deontologico Italiano. Linee guida per prestazioni psicologiche via Internet a distanza. Ordine Psicologi Emilia Romagna. Disturbi Psicologici. Articoli di Psicologia. News di Psicologia. Bibliografia Tematica. I Disturbi del Sonno I disturbi del sonno sono diffusi tra persone di tutte le età che accusano spesso di non dormire a sufficienza, di non riposare bene o di non riuscire ad addormentarsi.

Parainsonnie Il termine parainsonnie comprende un insieme di disturbi e di manifestazioni fisiche che si evidenziano durante il sonno e rendono il riposo notturno difficile e non ristoratore.