Danni ai tendini delle articolazioni

Ecco le possibili cause (e soluzioni) del dolore braccio-spalla

Esercizio di massaggio osteocondrosi

È una malattia progressiva che tende a diventare cronica e colpisce le articolazioni mobili del corpo, quelle caratterizzate dalla presenza della membrana sinoviale diartrodiali. In particolare, vengono colpite in modo simmetrico le articolazioni delle mani tranne le ultime falangidei piedi, dei polsi, dei gomiti, delle caviglie, delle spalle, delle anche e la colonna vertebrale la giunzione delle prime tre vertebre. In Italia, questa malattia coinvolge in media oltre mila persone.

In questa reazione immunitaria vengono coinvolte moltissime cellule e sostanze ma gli elementi fondamentali sono i linfociti T, la cui attivazione determina a cascata la secrezione di sostanze infiammatorie interleuchine, TFN o Tumor Necrosis Factor e altre. Come si sviluppa il processo infiammatorio delle articolazioni. Questo processo infiammatorio provoca una produzione sovrabbondante di liquido con conseguente tumefazione e gonfiore. In ogni caso, si deve escludere che sia contagiosa.

È evidente che la gravidanza in una donna affetta da questa patologia va programmata per tempo al fine di sospendere la terapia farmacologia in atto sia sintomatica che di fondo. Sospensione terapeutica vivamente consigliata anche nella fase di allattamento in quanto la maggior parte dei farmaci assunti viene assorbita dal bambino. Si tratta di una patologia nella maggioranza dei casi silenziosa e insidiosa che solo con danni ai tendini delle articolazioni passare del tempo manifesta un progressivo ed evidente coinvolgimento delle articolazioni.

I suoi sintomi e il suo decorso variano comunque da persona a persona. E spesso cambiano, per lo stesso danni ai tendini delle articolazioni, di giorno in giorno.

Tipico è il coinvolgimento simmetrico delle piccole articolazioni delle mani e dei piedi, dei polsi, dei gomiti e delle caviglie. Anche se queste manifestazioni possono verificarsi a carico di qualsiasi altra articolazione. Possono anche essere presenti segni di malessere pomeridiano e di affaticamento asteniafebbricola, oltre a perdita danni ai tendini delle articolazioni appetito e forme di anemia.

Danni ai tendini delle articolazioni in genere non si tratta di una manifestazione precoce. Come esito finale della patologia, sono tipiche le deviazioni delle dita a causa di una lussazione dei tendini estensori delle articolazioni del metacarpo.

Si possono anche verificare casi di vasculite infiammazione dei vasi sanguigni con danni ai tessuti come la pelle, i nervi e altri organi. I sintomi, inoltre, cambiano da persona a persona e possono essere simili a quelli di altri tipi di artrite o malattie articolari.

La prassi medica in genere segue la seguente procedura per diagnosticare la danni ai tendini delle articolazioni ed escludere patologie diverse. Sono diversi e articolati i trattamenti utilizzati per affrontare questa malattia ma gli scopi principali sono quelli di:.

La terapia farmacologia sintomatica ha lo scopo di controllare il dolore e ridurre il fenomeno infiammatorio. In questa categoria, si possono distinguere tre tipi di farmaci. Possono essere usati per più lungo tempo e hanno una notevole efficacia nella terapia del dolore. Essi sono i seguenti:. La ricerca sui farmaci biologici, comunque, non si ferma. Superfluo, quindi, aggiungere che tutti i farmaci devono essere prescritti sempre da medici specialistidopo aver verificato che i pazienti risultino idonei alle terapie, in base alle loro rispettive condizioni cliniche e ai possibili effetti collaterali.

I malati di artrite reumatoide devono danni ai tendini delle articolazioni nel modo migliore riposo ed esercizioalternandoli in relazione alle diverse fasi della malattia. Il che è utile per non sovraccaricare le articolazioni e favorire una buona funzione cardiocircolatoria. Il programma di riabilitazione va concordato con il reumatologo, il fisiatra o il fisioterapista, e ha lo scopo di attivare psicologicamente il paziente affetto dalla malattia perché reagisca al dolore, conservi la propria capacità articolare, il tono e il trofismo muscolare, e recuperi il più possibile la propria autonomia, senza che ne abbia a soffrire la qualità della sua vita.

Gli interventi chirurgici praticabili possono riguardare operazioni di ricostruzione delle articolazioni artroprotesidei tendini soprattutto quelli delle dita delle mani o di sinoviectomia per rimuovere il liquido sinoviale infiammato. I sintomi della malattia Si tratta di una patologia nella maggioranza dei casi silenziosa e insidiosa che solo con il passare del tempo manifesta un progressivo ed evidente coinvolgimento danni ai tendini delle articolazioni articolazioni.

Storia clinica. Una buona comunicazione tra medico e paziente è importante, danni ai tendini delle articolazioni in questa patologia: occorre che vengano descritti danni ai tendini delle articolazioni precisione e in modo dettagliato i sintomi e quando e come hanno iniziato a manifestarsi. Esame fisico. Il medico effettua un esame obiettivo generale delle articolazioni, della pelle, dei riflessi e della funzionalità dei muscoli. Esami di laboratorio. Tra gli esami del sangue, un test frequente è quello del fattore reumatoide ma, come abbiamo visto, non sempre garantisce la presenza della malattia.

Da qualche tempo, si prescrive anche un test per valutare la presenza degli anticorpi anti-proteine citrullinate anti-CCP. Raggi X. Sono usati per verificare il grado di deterioramento delle articolazioni erosioni ossee. Ecografia articolare. Utile per evidenziare il processo di infiammazione della membrana sinoviale, dei tendini e la presenza di un versamento articolare aumento del liquido sinoviale.

Ad essi si riconosce un triplice effetto: antinfiammatorio, antidolorifico e antipiretico. Gli inibitori della cicloossigenasi COXIBs sono una classe di farmaci piuttosto recente che ha mostrato una notevole efficacia, causando minori effetti collaterali di tipo gastrointestinale.

I farmaci antinfiammatori steroideia base di cortisone, svolgono una potente azione antinfiammatoria immediata e prolungata. Tra gli altri, da segnalare il methilprednisolone, il prednisone. Gli effetti indesiderati più frequenti sono rappresentati da iperglicemia, ipertensione arteriosa, osteoporosi, fragilità vasale. È importante che il dosaggio e la terapia vengano tenuti costantemente sotto controllo medico. I danni ai tendini delle articolazioni biologici anti-TNFalfa, infliximab, etanercept, adalimumab, anti IL-1 anakinra che hanno un effetto notevole e sono riservati a quei pazienti che non hanno avuto benefici da altri tipi di farmaci.

Corretto stile di vita I malati di artrite reumatoide devono equilibrare nel modo migliore riposo ed esercizioalternandoli in relazione alle diverse fasi della malattia. Riabilitazione Il programma di riabilitazione va concordato con il reumatologo, il fisiatra o il fisioterapista, e ha lo scopo di attivare psicologicamente il paziente affetto dalla malattia perché reagisca al dolore, conservi la propria capacità articolare, il tono e il trofismo muscolare, e recuperi il più possibile la propria autonomia, danni ai tendini delle articolazioni che ne abbia a soffrire la qualità della sua vita.

Da danni ai tendini delle articolazioni le cosiddette termoterapie endogene, cioè ultrasuoni, radarterapia, marconiterapia. La chinesiterapiacioè la mobilizzazione attiva e passiva delle articolazioni idrochinesiterapia, esercizi di rinforzo muscolare. Danni ai tendini delle articolazioni su Annulla. Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Per ulteriori informazioni, anche sul controllo dei cookie, leggi qui: Informativa sui cookie.